CKK Gambler Overdrive

Mi è preso il pallino ( gioco forza ) di provare effetti economici (entro i 100 euro) . Sappiamo che la qualità generale di questo tipo di prodotti negli ultimi anni si è straordinariamente alzata, per cui, anche in pedaliere blasonate e di professionisti, sono comparsi oggettini di basso costo ma di ottima fattura.

Erano diversi giorni che puntavo un certo overdrive: CKK Gambler.
Perchè ? molto semplicemente perchè la pubblicità, attraverso uno spot di amazon, me lo aveva suggerito. Il prezzo (92 euro) che sta sul limite massimo di ciò che io etichetto come “economico”, ma mi pareva congruo rispetto ai video che avevo visto su youtube, per cui, mi sono deciso.

ESTETICA

ckk gambler

Il marchio non mi era affatto noto, l’ho conosciuto solo nel momento in cui ho visto il banner.
A livello estetico lo trovo piuttosto brutto. Non mi piace il colore ( grigio ma tendente al verdino.. un po’ militare ) e detesto la pistola raffigurata sopra. Ma ho vinto i miei timori e l’ho ordinato ieri ( venerdì 12/04/2019 ) sera alle 16 circa. Amazon me lo ha consegnato oggi (sabato 13/04/2019 ) alle ore 11:00 circa. Insomma, una velocità che dire fulminea è poco. ( Vi prego, non apriamo il vaso di pandora di amazon, dei tempi, degli orari, dei costi, del prime, ecc… personalmente lo trovo un servizio impareggiabile, ma per discuterne vi pregherei di farlo in altro topic dedicato ).

 
PACKAGING

ckk gambler

Arriva in una sua scatolina (vedi immagini) senza troppe pretese ed è semplicemente imbustato in un sacchettino di plastica. Ci sono poi un manuale e la garanzia stampati su un cartoncino pieghevole. Insomma, un packaging senza infamia e senza lode, ma tenuto conto del prezzo dell’oggetto, va più che bene.

 
DIMENSIONI

Ha le dimensioni di una scatolina piccola ( tra il canonico e il micro dei mooer ) : 58 x 110 x 30 mm
Per cui può entrare anche in pedalboard relativamente pienotte.

 
ALIMENTAZIONE

ckk gambler

L’alimentazione è quella canonica per cui non crea problemi. L’unico neo è dato dalla posizione del connettore che è un po’ scomodo ( più verso il basso rispetto al jack IN ). Personalmente stento ad arrivarci con la mia configurazione attuale in pedalboard, vedrò come posso rimediare.

 
 
REGOLAZIONI

ckk gambler

I potenziometri sono i canonici Volume, gain, tone. Funzionano bene e sono belli lineari nella corsa.
In generale le regolazioni le trovo MOLTO versatili. Il Tone fa bene il suo lavoro e arriva da una occlusione spinta ad un alto rendimento sulle alte.
Nota interessante : c’è uno switch per il bass boost davvero utile, specie con il PU al ponte. Alza le sole frequenze basse (non saprei dire il range, ma le medie non vengono toccate ) che si arrotondano e rendono il suono più “legnoso”.

 
PRIME IMPRESSIONI

Ne avevo sentito decantare tanto le peculiarità che non vedevo l’ora di provarlo.
Devo dire che è davvero un gran bel pedale e alcune cose che avevo sentito sono vere.
Cercavo:
– dinamica
– ampio gain
– pasta sonora cremosa
– prezzo
Questo pedale le offre davvero tutte.

Per come lo percepisco io è probabilmente un derivato di un TS, ma ha strizzato l’occhio allo Zendrive di Hermida, aumentandone però il gain. Mi ricorda abbastanza il Mojo Hand Fx Extra Special, ma questo è più dinamico.
Insomma, bello pastoso ( il mio sample non rende giustizia, dal vivo è meno acidulo di ciò che è venuto in registrazione ).

A gain zero è davvero trasparente. Un ottimo booster che non modifica il suono. Salendo si può arrivare ad un livello di saturazione che tocca la distorsione.

 
SUONO E SAMPLE

Premetto che io cercavo un suono Scofieldiano per cui il pedale è regolato in quella direzione.
Level : ore 9
Gain : ore 12.30
Tone : ore 13
Bass Boost : NO

Ho registrato una prima parte (l’inizio di Jolene di Scofield) senza base per cercare di farvi sentire la pasta del pedale e la dinamica. Questo secondo aspetto ho cercato di metterlo in luce anche nella seconda parte del sample , dove ho suonato su una base davvero poco congrua, all’apparenza. Ma ci sta, se si considera la mia eterna ricerca di avvicinarmi al suono dei fiati.

Eccolo qui :

Altro test BUONA LA PRIMA ( per cui nun stamo a guardà .. ‘a robba .. ee cose .. machedaverodaverodavero ). LOL

Ho modificato un po’ l’eq dell’ampli rispetto al take precedente e questa volta,il mio obbiettivo è quello di farvi percepire la dinamica del pedale.
Nulla è mai stato spostato, nè sul pedale, nè sulla chitarra per tutto il take. Specie nella terzo giro (ma non solo), aumento la forza della pennata e il suono cambia sensibilmente.

Altro breve take al volo buona la prima ..
Con il PU al ponte e stavolta, anche con il T-Rex Reptile che mi è arrivato giusto stamattina ( e che recensirò a parte ).

Ultimo test per il Gambler ( che ho deciso rimarrà con me ) : collegato al Roland Jazz Chorus, al T-rex Reptile e all’equalizzatore a 10 bande della Caline.

La registrazione non rende onore a questo bel pedale, davvero.

 
 

Vu-meter Written by:

Ha collaborato, in passato, in ambiti musicali e multimediali a livello professionale. Amministratore del portale e del forum di Jamble. Ha insegnato per anni chitarra ed armonia con lezioni private e/o via skype.