Il “decalogo” del provetto diyer – consigli utili

Ecco a voi alcuni utilissimi consigli per il DIYer “provetto” :

– procurati multimetro con lettura dell’hfe dei transistor
– procurati la tabella dei colori per le resistenze, le tabelle di conversione tra pico, micro e nano, mammolo e cucciolo (hemm ) dei condensatori (per non impazzire con la calcolatrice)
– procurati una lente di ingrandimento
– comincia a documentarti su un semplice strumento che si chiama audio probe: serve in caso di debug del circuito.
– prima di saldare ogni componente verifica la correttezza del suo valore. Quando è possibile misura i componenti con il multimetro (puoi misurare le resistenze, le tensioni e correnti nel circuito, l’hfe del transistor e testare diodi) per verificarne la bontà e il valore…eviterai di impazzire chiedendoti come mai il tuo effetto non funziona… per scoprire poi che la causa del problema é un componente “guasto”.
– attento alle saldature “fredde” : sono una delle cause più frequenti di malfunzionamento
– per una saldatura perfetta: fai scaldare bene il saldatore, poggialo toccando la piazzola e contemporaneamente il terminale metallico del componente e aspetta due tre secondi.. poi poggia lo stagno…. si scioglierà ricoprendo la piazzola.. quando diventa lucido togli la punta del saldatore… questa operazione in tutto deve durare una manciata di secondi, si rischia di bruciare la pista di rame e a volte il componente (soprattutto i transistor).

Et voilà , consigli pratici, utili e preziosi.

 

Vi rimando al topi sul FORUM per qualsiasi cosa vogliate chiedere o dire.
 

 

marcellom Written by:

Co-Amministratore del forum di Jamble, ci onora con la sua stupenda presenza e con i suoi preziosi consigli. Diyer sopraffino e persona splendida, sempre pronto a condividere le sue conoscenze . Chitarrista di ottimo livello, è specializzato nella realizzazione di meravigliosi effetti homemade .