Les Lius seconda versione: test by Vu-Meter

Ciao a tutti, finalmente riesco a scrivere un po’ di impressioni personali su questo bel pedale.
Le prove che ho fatto si riferiscono ad una Telecaster ’52, una Stratocaster del 1986 made in Japan e una Telecaster Thinline; il tutto inserito in un Fender Bassman ’59.

Anzitutto va chiarito cosa il Les Lius non è : NON è un overdrive. Questo pedale non è stato pensato come tale ed in effetti non lo è. E’ piuttosto un bellissimo pedale di simulazione di ampli Fender Vintage e ricrea proprio quei particolari sound .

Già da prima di provarlo mi chiedevo come avrei fatto senza un controllo di tono; invece non ce n’è alcun bisogno, perché il pedale è decisamente “trasparente”. Non aggiunge strane sfumature al suono della chitarra, se non l’ ovvia riproduzione del suono dell’ampli. E’ incredibile come questo sia evidentissimo agendo sul pulsante di sinistra ( cioè accendendolo e spegnendolo e notando come il colore del suono della chitarra resta identico). Gli unici altri pedali di simulazione che avevo personalmente provato , non erano così “neutri” ( Boss FBM-1 E FDR-1 ).

Le caratteristiche che subito si avvertono sono infatti : “trasparenza”, dinamica e morbidezza .

Nota bene : La trasparenza è tra virgolette perché il mio test è su un ampli Fender Bassman ’59; è quasi ovvio che il pedale traspaia. Probabilmente su altri ampli il salto di sound è decisamente evidente.

Sul pedale sormontano due potenziometri per la regolazione del volume e uno switch centrale per poter selezionare la pasta sonora : 5E3, High Power Twin, Tchula ( i primi due sono le simulazioni rispettivamente degli amplificatori Tweed e Twin di casa Fender, il Tchula è un vecchio pedale Point to Point prodotto sempre da Lovepedal e con caratteristiche simili alle altre due modalità.

Andiamole a vedere separatamente :

Sezione 5E3 :

medi scavati
grande dinamica
sound rock-blues ( tipo Black Crowses )

Sezione High Power Twin :

i medi si riempiono
aumentano i bassi
aumenta la presenza
aumenta leggermente volume
gain inferiore ( meno crunch crunch )
ritmiche rock classico

Sezione Tchula :

medi scavati
bassi a metà tra 5E3 e Twin
ottima dinamica
il suono si fa più “crunk” ( NON crunch, ma quella sensazione di cono al limite )

Inserendo il secondo stadio denominato Stack :

Sezione 5E3 :

aumenta il gain e la sensazione di “crunk” ( leggi sopra )
il sound resta rock-blues ma più grasso e potente ( ottimo per soli )

Sezione High Power Twin :

non aumenta il gain ma la presenza
ampli molto avanti
aumenta il “crunk”
aumenta leggermente volume
gain inferiore ( meno crunch crunch )
ritmiche rock classico

Sezione Tchula :

non noto differenze di sorta nel sound
mi pare aumenti solo il volume

Altre prove :

Ho voluto provare a mettere in cascata il mio fido pedale Blackstar HT-Dual ed il Les Lius con i seguenti risultati :

Les Lius —> Blackstar = boost stupendo , gain e corpo. LL non si avverte se non come boost.

Les Lius <--- Blackstar = il sound del LL fuoriesce, crunka un po' il tutto e mi piace meno . A chi è adatto questo pedale : a chiunque ami il rock-blues stile '60-'70 e quel tipico sound dei fenderini tirati a palla . A chi non è adatto: a chi cerca un overdrive . Una Telecaster '52 switch dei pick up in posizione centrale ed un Bassman '79 ... [embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=KuocHlyGM6g[/embedyt] Ps: video 2 ... le stesse cose a risoluzione più bassa .. [embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=D3zGJgOEb_s#[/embedyt] Dicci la tua sul FORUM

Vu 🙂

Vu-meter Written by:

Ha collaborato in ambiti musicali e multimediali a livello professionale. Amministratore del portale e del forum di Jamble. Insegna chitarra ed armonia con lezioni private e/o via zoom, google meet, skype, ecc...